Parco regionale del Corno alle Scale

Quando un mondo ti rapisce, non c’è bisogno di capire il perché, ti lascia sempre senza parole!

Parco regionale del Corno alle Scale per chi ama la montagna, per chi ama la natura, la rispetta e ne apprezza la delicatezza, può davvero scoprire un posto unico, una vera meta di trekking naturalistico con una varietà di fauna e di flora che…

Il bosco è qualche cosa di davvero incredibile! Sembra di passare nel tempo ed anche il silenzio, il “suono” della natura, quel silenzio “assordante” spezzato dal vento e dal muovere delle foglie, del sottobosco animato di vegetazione, animali, ogni dettaglio è un contatto “poetico” naturale che dobbiamo sempre di più, tutelare.

Non c’è più tanto tempo per capirlo, l’urgenza è diventata la nostra sopravvivenza ed il bello, quello non lo possiamo capire su di un monitor, ma vivendolo in prima persona e il Corno alle Scale è davvero una eccellenza dell’Emilia Romagna, per i cultori della bellezza naturale e del futuro.

Emilia Romagna un tesoro inestimabile

Un territorio tutto da scoprire, ancora molto aspro, quasi “rude” per quanto ad organizzazione, ovvio che tutto cambia nel periodo invernale con la neve e gli impianti sciistici in funzione, ma parliamo di un “turismo” mirato, che ha un suo seguito, una sua logica, una sua condizione.

Ma il resto dell’anno, quelle mete sono cariche di storie, di natura, di animali e tutto si “tinge” di una eccezionale offerta turistica che il visitatore attento, di nicchia, può apprezzare con una colazione al sacco, senza inquinare con della inutile plastica.

Itinerari incredibili, anche la visita al santuario della Madonna dell’Acero, tanto scontata non lo è ed è un contrasto incredibile visitando i colori dell’autunno e la rigidità della struttura architettonica del santuario che affaccia in una delle vedute autunnali più colorate di tutta l’Emilia Romagna.

Le cascate del Dardagna, tutti gli altri sentieri e… le altre cascate, ma se vi scrivo tutto, se vi faccio vedere tutto, perdete il gusto di “scoprire” questi posti incantati!

Rispettateli, tutelateli, aiutiamoci a costruire nel rispetto, la sopravvivenza di questi luoghi naturali incredibili, ma così tanto minacciati dal nostro fare.

Dove sono state scattate queste fotografie?